26 agosto 2014

Il mio viaggio verso i trenta - quando ti chiamano signora

La prima volta che ti chiamano Signora non la scordi mai, un po' come il primo bacio solo che questo ricordo è assai meno piacevole... a dire il vero non so quando sia realmente successo la primissima volta ma ricordo perfettamente quando iniziai a notarlo.
Credo che succeda per tutte allo stesso modo, entri in un negozio e ti salutano con un buonasera e già lì noti qualcosa di strano ma non ci badi più di tanto, poi però arriva lei, la commessa, con la sua solita gentilezza e il suo sorriso solo che lei non sa che sta per diventare la persona che odierai di più al mondo per aver osato chiedere Signora, posso aiutarla?, in un primo momento non capisci, sei confusa, ti guardi intorno per capire se è strabica o davvero sta parlando con te ed è quando noti che non c'è nessun'altro nel negozio tranne te che inizi a comprendere che quel Signora era proprio riferito a te.

commesse che ti chiamano signora

Non ci fai caso ma mentre incassi il colpo, più duro di un pugno nello stomaco, ti sei spenta per almeno una trentina di secondi così, la commessa, credendo che tu non l'abbia sentita, ripete la domanda...
un altro colpo che risulta anche più forte del primo. Ovviamente in quel momento l'unica cosa che vuoi davvero fare è uscire dal negozio, maledire la malcapitata e precipitarti a casa tormentando amici e parenti con una domanda del tipo ma secondo te quanti anni dimostro?. Non so a voi, ma me è andata proprio così, avevo 27 anni.

Durante i miei 27 anni, a seguito di quell'evento, iniziai ad affrontare in modo diverso le mie sessioni di shopping, entrare in un negozio era diventato un test per vedere se mi davano del tu o mi dicevano quell'orribile parola... in breve tempo mi ritrovai ad odiare l'intera categoria delle commesse e a rispondere prontamente alla curiosità altrui circa la mia età, chiedendo loro quanti credessero che ne dimostrassi, il fatto che mi dicessero sempre qualche anno in meno e che si mostravano stupidi nello scoprire che ero più vicina ai 30 di quanto pensassero, mi rincuorava.

Sì, i miei ventisette anni li ho passati così, a tormentarmi su quanti anni dimostrassi, ma nel tempo le cose sono cambiate, molto cambiate.
Nel tempo ho imparato a giocare d'anticipo, quando entro in un negozio mi rivolgo a chi ci lavora in maniera molto formale, anche con commesse giovanissime, riservo a loro un buonasera, e non più un ciao, così mi rispondono di conseguenza e il signora e il lei, mi sembrano più una mia scelta evitando di farlo diventare il test che facevo negli anni passati, quello del quanti anni mi dai?.

shopping a trentanni


Oggi che più che mai sono vicina ai trenta, mancano pochi giorni al mio compleanno, il signora non mi dà più fastidio, il signora lo vedo come un altro modo, lo percepisco in chiave diversa: è un titolo che mi sono guadagnata! Il signora non lo interpreto come un sei vecchia, il signora è perchè, sì, sono una donna, una persona matura, con responsabilità, con titoli di studio finiti, una donna che lavora, una donna che affronta la vita in modo totalmente diverso da una ragazza... per il signora ci ho lavorato tanto, quindi ora me lo gusto!

Me in due foto, ieri e oggi con quasi 8 compleanni in più.
Quindi donne, o voi nuove signore, non fatevi troppi problemi per come vi chiamano... le donne non invecchiano, diventano solo più sagge ed è la saggezza ad essere notata, non l'età.

2 commenti:

  1. Concordo! Non è un numero a definirci, ma le nostre esperienze! Io non ho mai fatto troppo caso al signora o signorina...non so bene come mai, ma nn mi hai mai interessato troppo!

    RispondiElimina
  2. A me è successo a 19 anni, quindi diciamo sono partita presto! E' vero che sembro più matura della mia età se comparata alle mie amiche, ma diciamocelo, a 19 anni non te lo aspetti proprio ahah!

    http://justsem.wordpress.com/

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia un commento, i commenti mi aiutano a migliorare il blog e ad arricchirlo. Generalmente ricambio i commenti, soprattutto se li reputo interessanti.

Si parla di...

Instagram Photos

Chi sono

Sabrina La Targia

Sabrina, blogger dal 2005. Laureata in chimica ma beauty advisor nella vita, creo contenuti sul web per passione.

Contatti

Sei un'azienda o un sito web e vuoi farmi provare i tuoi prodotti? Scrivimi a: memoliy84@gmail.com _______________________________
If you are a company or website that would like me to test/review some of your product, feel free to contact me at: memoliy84@gmail.com
follow me
pulsante facebook google plus twitter bloglovin instagram

Visualizzazioni

Newsletter